I Giochi Seri sono giochi veri?

I Giochi Seri sono giochi veri?

I seguenti argomenti saranno trattati in questa decrittazione di Giochi Seri come forma di formazione e comunicazione:

Negli ultimi anni si è diffuso sempre più un nuovo termine ed è ora un luogo comune al centro delle alternative formative: i Giochi Seri! Questi giochi educativi stanno diventando sempre più diffusi nel mondo della formazione e dell’istruzione. Ma sappiamo davvero cos’è un Gioco Serio? Un gioco può servire a uno scopo diverso dal fornire intrattenimento? Può essere progettato con una priorità diversa dal puro piacere ricreativo? Cercheremo di rispondere a queste domande per te.

Qual è la definizione di un Gioco Serio?

Prima di continuare, dobbiamo chiederci: cos’è un Gioco Serio? Julian Alvarez definisce i Giochi Seri come “un’applicazione per computer in cui l’obiettivo è quello di combinare aspetti seri come insegnamento, apprendimento, comunicazione o informazione, in modo non esaustivo, con il fine ludico dei videogiochi”. Quindi è un gioco per computer il cui obiettivo principale non è il puro divertimento in quanto mira a stimolare l’apprendimento. Certo, Alvarez non è l’unico ad aver proposto una definizione di tale termine. Altri, ad esempio, definiscono un Gioco Serio come un’attività divertente che non ha bisogno di essere digitalizzata.

La definizione del gioco di Caillois

Tuttavia, Roger Caillois ha sviluppato una definizione che si oppone a quella stabilita da Alvarez. Dopo aver analizzato a lungo la questione del gioco, il sociologo definisce l’attività come:
Secondo la definizione di Caillois, i Giochi Seri non possono essere considerati giochi in quanto non sono improduttivi (il loro obiettivo principale è stimolare l’apprendimento, con il divertimento come scopo secondario). Spesso, il formatore che offre il Gioco Serio consegna il gioco ai propri studenti come compito da svolgere e, in tal senso, possiamo anche dire che l’elemento di “libertà” di Caillois non può essere applicato ai Giochi Seri. Allora, perché si utilizza il termine “gioco”?

Può un gioco essere tale se il suo obiettivo principale è formativo piuttosto che improduttivo?

Possiamo quindi interrogarci sulla validità del termine “gioco” quando si parla di un’attività non concepita con uno scopo di intrattenimento. È possibile che il termine non sia il più corretto nel senso tradizionale del termine. In realtà, non si tratta tanto di giocare, ma piuttosto di utilizzare i meccanismi ludici di un gioco per servire a uno scopo educativo. Jess Schell, ad esempio, parla della ludicizzazione dell’apprendimento. La questione della qualificazione di Giochi Seri come “giochi reali” sorge solo se prendiamo le definizioni di Caillois e di altri autori che considerano i giochi improduttivi come punto di riferimento. Tuttavia, per molti autori, portare una dimensione ludica ai contenuti educativi è sufficiente affinché l’attività possa essere considerata un gioco.

Cosa interessa agli utenti dei giochi formativi e dei contenuti digitali interattivi?

Nonostante tutte le domande che il termine “Giochi Seri” può far sorgere, la ludicizzazione dell’apprendimento continua a svilupparsi. Resta il fatto che l’utilizzo di meccanismi di gioco nell’ambito della formazione e dell’istruzione offre numerosi vantaggi. Nel 2016, Djaouti ha evidenziato gli usi di un approccio ludico all’apprendimento:

Il vantaggio principale che si può trovare nell’utilizzo dei Giochi Seri nella formazione è il complessivo impatto positivo sulla motivazione degli studenti. Numerosi studi sull’uso di giochi educativi a lungo termine dimostrano che i Giochi Seri possono produrre un notevole impulso nella motivazione degli studenti (cfr: Malone, 1981; Wastiau et al., 2009).

Inoltre, i Giochi Seri possono anche offrire agli utenti l’accesso a un regno di sperimentazione in cui sono invitati a mettere alla prova la loro capacità di pensare e riflettere. La grande maggioranza dei Giochi Seri si basa su uno stile di apprendimento basato su prove ed errori: lo studente costruisce mentalmente un'”ipotesi” che testerà nel gioco. Il gioco prova o smentisce tale ipotesi e incoraggia il giocatore a rivedere il proprio approccio fino a quando non trova una soluzione che gli consenta di avere successo. Pertanto, un Gioco Serio considerato “buono” offre ai giocatori un supporto per aiutarli a formulare autonomamente un’ipotesi appropriata (Sanchez, 2011).

L’utilizzo di giochi formativi consente inoltre all’educatore di prendere in considerazione la gamma di abilità e disparità all’interno di un gruppo (Kafai, 1994). Pertanto, ogni studente può progredire nel gioco al proprio ritmo: uno studente che ha bisogno di più tentativi di una sezione per raggiungere la soluzione può ricominciare da capo senza timore di giudizio dai suoi coetanei. Allo stesso modo, uno studente che riesce al primo tentativo non si sentirà frustrato dovendo aspettare che i suoi compagni di classe lo raggiungano.

Infine, alcuni Giochi Seri favoriscono le interazioni formative tra gli studenti, nello stile dei giochi multi-player che facilitano l’implementazione delle Zone di Sviluppo Prossimale (Vygotsky, 1985).

Come creare un Gioco Serio

Sebbene l’utilizzo di Giochi Seri in ambito formativo possa offrire vantaggi significativi, resta il fatto che devono essere implementati bene per essere efficaci. Prima di tutto, tutti gli approcci ludici devono essere pertinenti e coerenti con il contenuto del corso per poter essere funzionali. Non è possibile integrare un Gioco Serio in qualsaisi momento di un corso, semplicemente per il solo fatto di offrire un Gioco Serio. Il modo migliore per integrare con successo i Giochi Seri rilevanti che supportano il contenuto del tuo corso è svilupparli tu stesso. Non sai come farlo? Nessun problema!

Il team di Drimify è esperto di gamification e può guidarti nella creazione di una strategia, oltre a supportarti durante lo sviluppo e l’implementazione del tuo progetto. Dynamic Path™ consente di creare uno scenario che alterna contenuti educativi ed esperienze di gioco interattive tramite applicazioni divertenti per aiutare l’apprendimento come parte della tua formazione professionale. Un altro vantaggio dell’utilizzo della nostra piattaforma è che è molto facile da usare ed è accessibile a tutti, senza la necessità di particolari conoscenze tecniche. Hai il pieno controllo del progetto e il lavoro di progettazione viene svolto in modo collaborativo.

Conclusioni sull’utilizzo di Giochi Seri

Per concludere, sebbene il termine ‘giochi’ educativi possa essere una scelta di formulazione controversa agli occhi di alcuni, ciò non sminuisce il fatto che l’integrazione dei meccanismi di gioco nelle tecniche di insegnamento per i corsi di formazione e di istruzione fornisce una strategia positiva e vantaggiosa per l’utente finale. L’unica condizione per una corretta integrazione è garantire che il Gioco Serio sia pertinente al contenuto.


Bibliografia

Altre risorse

Blog

12 motivi per scegliere Drimify

Personalizzazione avanzata della grafica

Semplice integrazione

Famosi concept di gioco

Ottima esperienza di gioco

Tecnologia HTML5

Multipiattaforma (cellulare e PC)

Branding e co-branding

Multilingue

Hosting CDN ultraveloce

White label

L’offerta più competitiva sul mercato

Consegna rapida

Prova Drimify