5 consigli per integrare i giochi nella formazione

5 consigli per integrare i giochi nella formazione

Questa introduzione all’uso dei giochi nella formazione e nell’apprendimento tratterà quanto segue:

Il gioco sta diventando sempre più importante nei nuovi metodi educativi per la formazione professionale. Da molti anni ormai, i Giochi Seri sono stati discussi come uno strumento per rendere l’apprendimento più divertente utilizzando giochi progettati per scopi educativi. Sebbene questi Giochi Seri si sono dimostrati molto utili, non sono una soluzione miracolosa e possono essere inefficaci se vengono implementati male. Qui ti offriamo i nostri 5 migliori consigli per integrare il gioco nelle tue sessioni di formazione in modo efficace e appropriato.

Cosa sono i giochi educativi nella ​​formazione?

Per imparare a portare il gioco nella formazione, dobbiamo prima essere chiari su cosa sia effettivamente un Gioco Serio. Ci sono molte definizioni, ma ci piace usare come punto di riferimento una definizione data da due creatori di videogiochi nel 2005: Michael e Chen lo definirono “Un gioco il cui scopo primario è diverso dal puro intrattenimento”. Secondo questa definizione, i Gioci Seri potrebbero essere applicati a una moltitudine di settori diversi: istruzione, pubblicità, salute, comunicazione, politica, difesa, aiuti umanitari, religione, arte… Questo articolo si concentra esclusivamente sui giochi progettati per il settore dell’istruzione.

Secondo questa definizione, un Gioco Serio non è limitato a un formato di videogiochi, sebbene questo sia il più comune; può manifestarsi come qualsiasi tipo di supporto. Sebbene l’idea di utilizzare il gioco sia rimasta abbastanza popolare nel tempo, ha visto un netto declino alla fine degli anni ’90, con la caduta di quello che ora viene chiamato “edutainment” (Kellner, 2007). Nella prima metà degli anni 2000, una nuova tendenza ha fatto rivivere il concetto, con il pretesto di “Giochi Seri”, rifocalizzandosi quasi esclusivamente sui videogiochi (Djaouti, 2014).

Perché dovresti usare il gioco nella formazione?

Possiamo, tuttavia, chiederci come e perché è nel nostro interesse utilizzare i Giochi Seri durante le sessioni di formazione. Molti scrittori hanno esaminato l’uso della gamification nella formazione attraverso i videogiochi, rivolta sia ai bambini che agli adulti. La risorsa chiave nell’utilizzo dei Giochi Seri è il miglioramento complessivo della motivazione degli studenti e dell’investimento nell’apprendimento. I numerosi articoli e saggi sull’uso dei giochi per un periodo prolungato dimostrano chiaramente che i Giochi Seri creano un aumento significativo della motivazione degli studenti (cfr: Malone, 1981; Wastiau et al., 2009). La gamification offre inoltre agli studenti uno spazio sicuro in cui sono invitati a pensare e riflettere.

La maggior parte dei giochi formativi si basa su uno stile di apprendimento basato su prove ed errori: lo studente costruisce mentalmente un'”ipotesi” da testare nel gioco, che verrà confermata o negata. Lo studente deve quindi rivedere la propria ipotesi fino a trovare una soluzione adeguata. Quindi, un “buon gioco serio” è quello che offre ai giocatori informazioni che li aiuteranno a costruire da soli un’ipotesi appropriata (Sanchez, 2011). L’uso di giochi educativi consente inoltre all’educatore di prendere in considerazione la gamma di abilità e altre disparità all’interno di un gruppo (Kafai, 1994). Ogni studente ha il proprio spazio in cui può progredire nel gioco al proprio ritmo: uno studente che richiede più tentativi di una sezione per comprendere la soluzione può ricominciare da capo senza timore di un giudizio da parte dei suoi coetanei. Allo stesso modo, uno studente che riesce al primo tentativo non si sentirà frustrato dovendo aspettare che i suoi compagni di classe lo raggiungano. Infine, alcuni Giochi Seri favoriscono le interazioni educative tra gli studenti, nello stile dei giochi multi-player che facilitano l’implementazione di Zone di sviluppo prossimale (Vygotsky, 1985). Uno studio approfondito dei vantaggi di questi giochi può essere trovato in “Serious Games for education: Use, create, help others to create?” (Djaouti, 2016).

Consiglio n°1 – Distinguere tra gioco e formazione

Il nostro primo consiglio per usare i giochi con saggezza è essere consapevoli del confine tra gioco e apprendimento. Se un gioco dà troppa priorità al divertimento e trascura l’aspetto educativo, allora il gioco perderà il suo significato e gli obiettivi non saranno raggiunti. È possibile anche il problema opposto, nonché molto più comune. Non dobbiamo partire dal presupposto che la minima interiezione ludica trasformerà il contenuto educativo in un gioco. Un Gioco Serio deve essere divertente, coinvolgente, stimolare il desiderio di vincere e catturare l’attenzione dello studente. Restando consapevoli del confine tra gli aspetti ludici e quelli educativi, puoi attirare l’attenzione del giocatore pur rispettando le specifiche dei requisiti: è una situazione vantaggiosa per tutti.

Consiglio n°2 – Determinare obiettivi di apprendimento chiari per poter selezionare lo strumento più adatto

Un gioco non deve essere utilizzato semplicemente per integrare le moderne tecniche di insegnamento nel tuo programma. Deve avere un posto genuino durante lo svolgimento del corso ed essere coerente con il contenuto dell’apprendimento. Il team di Drimify è specializzato nella ludicizzazione e può guidarti nella formazione di una strategia, oltre a selezionare soluzioni adeguate.

La scelta del gioco corretto non deve essere sottovalutata. Esistono vari tipi di Giochi Seri: comportamentista, costruttivista… (Egenfeldt-Nielsen, 2006).

Inoltre, la qualità di tutti i Giochi Seri esistenti varia a seconda delle capacità e/o delle intenzioni educative dei suoi sviluppatori. Tuttavia, come per tutti gli altri strumenti educativi, è difficile giungere a un giudizio conclusivo sulla qualità vera e propria di un Gioco Serio. Per rendere un gioco pertinente, il processo di selezione dovrebbe essere svolto da ciascun insegnante, tenendo conto dei loro studenti, degli obiettivi di apprendimento e dei metodi di lavoro. Un gioco serio mira a un’esigenza specifica in un dato momento e all’interno di un concetto specifico. Pertanto, alcuni insegnamenti teorici possono essere insegnati in modo più efficace in una configurazione tradizionale in aula, mentre altri saranno più adatti ai Giochi Seri. Solo l’insegnante è in grado di prendere tale decisione.

Consiglio n°3 – Considerare le restrizioni fisiche e logistiche

È consigliabile pensare in anticipo per quanto riguarda i vincoli logistici che potrebbero porre ostacoli all’uso dei Giochi Seri. La realtà è che i Giochi Seri sono un investimento che ha un costo: disponibilità di computer o attrezzature idonee per giocare, autorizzazione dei team di gestione per l’acquisto di software e hardware… Anticipare queste restrizioni eviterà spiacevoli sorprese.

Per semplificare l’introduzione della formazione online, la soluzione migliore è offrire agli studenti l’opportunità di completare il proprio apprendimento direttamente sul proprio smartphone, secondo i propri ritmi. Le soluzioni di Drimify sono progettate con un approccio “mobile first” e “responsive” (adattabile) compatibile anche con computer, tablet, touch screen e chioschi interattivi. Questo li rende estremamente accessibili e aumenta i livelli di coinvolgimento.

Consiglio n°4 – Essere adattabile alle diverse caratteristiche e livelli dei giocatori

Come per tutti i tipi di formazione, i Giochi Seri devono essere adattabili per soddisfare il proprio pubblico. Ci adattiamo tutti alle cose in modo diverso, che si tratti di un gioco o di un apprendimento. Alcune persone possono padroneggiare molto rapidamente meccanismi di gioco complessi, ma non è così per tutti. Ti consigliamo inoltre di analizzare attentamente il tuo gruppo e osservare in anticipo come esso risponde ai giochi. Se ciò non è possibile, è meglio fornire meccanismi di gioco semplici e accessibili a tutti.

Consiglio n°5 – Lavorare con professionisti se sei nuovo nella creazione di Giochi Seri

Il nostro consiglio definitivo è senza dubbio il più importante: l’insegnante è la chiave del successo di un Gioco Serio. Il gioco non sostituisce l’insegnante. La maggior parte degli studi sull’uso efficiente dei Giochi Seri dimostra che il ruolo dell’insegnante è fondamentale per il successo dell’attività. Ad esempio, uno studio condotto nel 2007 da Habgood ha dimostrato che un debriefing collettivo sull’attività assicura che gli studenti ne traggano il massimo vantaggio.

Per rendere i giochi offerti ancora più rilevanti, è meglio sviluppare giochi direttamente in linea con i tuoi contenuti e lavorare con professionisti della gamification che ti aiuteranno a lanciarti più agevolmente nel concetto di gamification. Grazie alla sua esperienza e alla ricchezza di progetti che ha affrontato nel corso degli anni, il team di Drimify è ben attrezzato per aiutarti a realizzare questo valore aggiunto e aggiungere una nuova dimensione al tuo progetto.

Conclusione sui giochi educativi

Questi cinque suggerimenti dovrebbero aiutarti a integrare con successo i Giochi Seri nel tuo corso di formazione. Anche se all’inizio potrebbe non essere facile, con il giusto aiuto e un buon approccio diventerà sempre più facile ottenere risultati convincenti.


Bibliografia

Altre risorse

Blog

12 motivi per scegliere Drimify

Personalizzazione avanzata della grafica

Semplice integrazione

Famosi concept di gioco

Ottima esperienza di gioco

Tecnologia HTML5

Multipiattaforma (cellulare e PC)

Branding e co-branding

Multilingue

Hosting CDN ultraveloce

White label

L’offerta più competitiva sul mercato

Consegna rapida

Prova Drimify